Venerdì 06 Dicembre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Tempo reale

Maltempo:  allerta rossa. Bormida stabile, ora si guarda al Tanaro

Notte di massima vigilanza e di presidio su tutto il territorio provinciale

Maltempo, chiusa via Frugarolo a Litta

Via Remotti a San Michele, 20' dopo la mezzanotte di domenica 24 novembre

ALESSANDRIA - Allerta rossa maltempo su tutto il territorio provinciale. Fiumi in crescita e monitorati. In tempo reale tutti gli aggiornamenti

ORE 1.12 - Aggiornamento Arpa: Fino alla mattina di domani le correnti di scirocco insistono sul Piemonte, pertanto sono attese ancora precipitazioni intense e diffuse su tutta la regione con parziale attenuazione solo sul settore più orientale al confine con la Lombardia.

Le zone dove sono attesi valori forti o localmente molto forti sono quindi il basso Alessandrino al confine con la Liguria, il Biellese, il Canavese, le valli di Lanzo e il Pinerolese. La quota neve tende a rialzarsi fino a 1500-1700 sulle Alpi. Sull’Appennino le precipitazioni rimangono unicamente a carattere di pioggia.

Per le prossime ore previsti ulteriori incrementi dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua su tutta la regione.

Sul settore sud-occidentale, la situazione resterà critica per tutta la notte in particolare sulla Bormida; lungo tutto il corso del fiume Tanaro i livelli sono previsti in crescita ma al di sotto dei livelli di pericolo a monte della confluenza con la Bormida.

La persistenza delle piogge determinerà incrementi dei corsi d’acqua sul reticolo idrografico del settore nord-occidentale, in particolare lungo l’asta del Po con probabile superamento del livello di pericolo a valle del capoluogo.
Laghi in moderata crescita.

ORE 00.32 - Ancora news dalla Provincia di Alessandria: ecco l’elenco delle utenze elettriche disalimentate, 668 in totale, ripartite per Comune: Morbello 211, Acqui Terme 114, Cavatore 102, Cremolino 38, Bosio 30 in risoluzione, Montechiaro 18, Valenza 103 in risoluzione, Visone 10, Casale 3 in risoluzione, San Giorgio 5 in risoluzione, Tortona 8, Alice 9, Pontecurone 1, Castelletto Monferrato 15 in risoluzione, Albera Ligure 4, Alessandria 2 in risoluzione.

ORE 00.30 - Aggiornamento da parte della Provincia di Alessandria: a causa del maltempo, persiste la situazione di grave criticità sulla provincia di Alessandria. Circa 200 le persone sfollate ripartite tra vari Comuni, 150 quelle isolate nei Comuni di Cassinelle, Alice Bel Colle e Cassinelle; molti i disagi alle strade, sia per frane che per allagamenti e diverse centinaia le disalimentazioni elettriche, ripartite anche qui su varie porzioni del territorio, in particolare in val Lemme, nell’Acquese, nel Novese e nell’Ovadese.

Sono isolate le località Olbicella e San Luca nel comune di Molare, per un totale di 60 abitanti, la località Venturina nel Comune di Alice Bel Colle per un totale di 10 famiglie e Borgo Vercellino e località Bonanti per frana (rispettivamente 50 e 10 persone).

Risultano essere circa 200, in totale, le persone evacuate o sfollate in provincia di Alessandria, così ripartite tra diversi Comuni:
Acqui Terme: 114 persone; Cremolino: 4 persone; Ovada: 22 persone; Prasco: 8 persone; Alessandria: 10 persone; Gavi: 3 persone; Orsana Bormida: 10 persone; Terzo d’Acqui: 8 nuclei familiari; Visone: 2 persone; Pareto: 5 persone; Montechiaro d’Acqui: 3 nuclei familiari e 2 persone. È stata altresì evacuata la caserma della Polizia Stradale di Acqui Terme.

ORE 00.21 - Via Remotti a San Michele, adesso

ORE 00.19 -  Riaperta la Sp75 tra Quargnento e Castelletto Monferrato.

ORE 23.49 - In corso l'evacuazione ad Acqui Terme, in via Soprano, di 6 minori e 2 accompagnatori di una comunità protetta, da parte dei vigili del fuoco con gommone.

ORE 23.18 -  Riaperta la Sp 7 da Pontestura verso Camino.

ORE 22.23 - Vigili del fuoco impegnati nell’Acquese e nell’Ovadese per un gran numero di frane: la situazione viene gestita, ma è complessa. Fin dal mattino è stato impossibile raggiungere la frazione di Grillano dal ponte di San Paolo e dal bivio per Cremolino. Peraltro già interdetta al transito da qualche giorno la provinciale 204 della "Priarona" collegamento veloce verso Cremolino e l'Acquese. Strade bloccate nella giornata di ieri anche in frazione Villa Botteri, nel territorio del comune di Trisobbio, e in frazione San Lorenzo di Ovada. Nel pomeriggio di ieri la Protezione Civile ha provveduto a allontanare dalle loro abitazioni due famiglie. Sono sul posto anche una colonna mobile di Vercelli e di Novara, mentre ad Alessandria per la nottata sono stati raddoppiati i turni. 

ORE 22.21 - La situazione dei fiumi verrà monitorata per tutta la notte dal Com di Alessandria in prefettura e dalla protezione civile a Villa Guerci: al momento, il Bormida appare in leggero calo, confermando la discesa dell’Orba a monte di circa un metro. Sta invece salendo il Tanaro, che inizia ad assorbire le acque provenienti dal Cuneese, ma appare ancora ampiamente al di sotto della soglia di preoccupazione. 

Il colmo dovrebbe arrivare nella mattinata di domani: gli scenari verranno seguiti costantemente, ma la Protezione civile e l’Arpa sono pronte a intervenire con tutte le misure necessarie al contenimento.

ORE 21.21- Il Bormida ha ripreso leggermente a salire.

ORE 20.48 -  Esondazione Rio di Vargo, poco dopo il bivio: strada interrotta a Stazzano.

ORE 20.46 -  La situazione di via Einaudi a Castelnuovo Scrivia.

ORE 20.43 - A causa del maltempo, sono state registrate molte disalimentazioni elettriche nella val Lemme, nell’Acquese, nel Novese e nell’OvadeseLa Sp 78 Valenza-Rivelino è stata chiusa nel tratto in prossimità dell'accesso alla discarica di Pian del Casato; chiusa anche la Strada comunale Alzano Scrivia-Casei Gerola; la Sp 225 è stata chiusa anche al km 7+200 nel Comune di Castelletto d’Erro per frana.

Sono isolate le località Olbicella e San Luca nel comune di Molare, per un totale di 60 abitanti e la località Venturina nel Comune di Alice Bel Colle per un totale di 10 famiglie. Grave danno sulla strada provinciale 207 tra Madonna delle Rocche e Olbicella, interrotta all'altezza del mulino della frazione. 

Risultano essere invece 81, in totale, le persone evacuate o sfollate in provincia di Alessandria, così ripartite tra diversi Comuni: Acqui Terme: 24 persone; Cremolino: 4 persone; Ovada: 22 persone; Prasco: 8 persone; Alessandria: 10 persone; Gavi: 3 persone; Orsana Bormida: 10 persone.

È stata altresì evacuata la caserma della Polizia Stradale di Acqui Terme.

ORE 20.35 - Per la prima volta in tutta questa giornata critica, il livello del fiume Bormida all'idrometro presente sul ponte risulta in calo di qualche centimetro

ORE 19.59 - Nell'Acquese i fronti franosi sono in aumento e (per ora) impediscono il regolare transito verso Melazzo, Alessandria, Castelnuovo, Montechiaro, Ponzone, Pareto. Il Ponte Carlo Alberto per ora resta aperto salvo ulteriori aggiornamenti. Domattina alle 8 si deciderà se aprire il Palacongressi per Acqui & Sapori.

ORE 19.45 - Chiuso il ponte sul Bormida verso Castellazzo da Cantalupo.

ORE 19.30 - Lungo la strada provinciale del Turchino, fra i comuni di Rossiglione e Ovada (località Chicchinin, dopo il primo dei tre passaggi a livello), è caduta una grossa frana che ha ostruito il fiume. Ciò ha causato uno spostamento dell'acqua a bordo strada.

ORE 19.05 - Allagamenti a Casalbagliano e San Michele. Chiusa la Sp 228 per allagamento causa Bormida al km 1 nel Comune di Bistagno in direzione Monastero-Sessame.

ORE 19.00 - Bilancio pesante a Silvano d'Orba. La frazione Pieve non è raggiungibile a causa di tre frane che ostruiscono la comunale. La frazione Ravino è interessata da uno smottamento a monte che occupa la sede stradale e ha divelto un locale magazzino. L'accesso alla frazione Milanesi è preclusa causa frana di rilevanti dimensioni. Sulla stessa comunale sono presenti nuovi movimenti franosi poco dopo il bivio alla frazione Valle Cochi. Non è possibile al momento intervenire neppure per la strada Setteventi che resta isolata. La cappelletta in località Merli è crollata a seguito della pressione esercitata dalla massicciata che da segni di cedimento.

ORE 18.49 - Aggiornamento da Valenza. Chiuse strada Coggiola-Falamera, strada per Frescondino, Provinciale 60 tra Villabella e Giarole, Provinciale 63 tra Fosseto e Villabella. In città via Rosselli senza energia elettrica.

ORE 18.48 - In Monferrato chiusa la Sp 7 tra Pontestura e Camino. Tra il km 11 e 12

ORE 18.45 - Aggiornamento Arpa: le piogge cadute dalla giornata di ieri hanno fatto registrare totali di 200 mm nell’Alessandrino al confine con la Liguria, con un’intensificazione dei fenomeni nelle ultime 6-12 ore

Le precipitazioni delle ultime ore hanno determinato un incremento generalizzato dei livelli idrometrici di tutti i corsi d’acqua del reticolo principale e secondario, con superamento della soglia di pericolo per i torrenti Bormida e Orba, e il Tanaro alla sezione di Montecastello.

Previsioni: fino alla mattina di domani le correnti di scirocco insistono sul Piemonte, pertanto sono attese ancora precipitazioni intense e diffuse su tutta la regione con parziale attenuazione solo sullo Scrivia. Le zone dove sono attesi i valori forti o localmente molto forti sono l’Alessandrino, il Verbano, il Biellese e il Canavese.

Per le prossime ore previsti ulteriori incrementi dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua su tutta la regione e dei laghi Orta e Maggiore. Sul settore sud-occidentale, dove la situazione è più critica, potranno ancora osservarsi incrementi a partire dalle aree di confine con la Liguria. Permane in moderata crescita, con minore velocità, la Bormida con valori che ad Alessandria potranno essere prossimi a quelli raggiunti il 21 ottobre scorso. In aumento anche i livelli del Tanaro che potranno superare i livelli di guardia.

ORE 18.36 -  Sp 30 chiusa al km 50+500 tra Ponti e Montechiaro.

ORE 18.25 - Aggiornamento sulla situazione di Alessandria con le parole del sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco.

ORE 18.08 - La viabilità lungo la provinciale 50 che collega Astuti ad Altavilla è sostanzialmente buona. La strada è percorribile e al momento non si segnalano particolari criticità, al di là di un minimo allagamento nei pressi della rotatoria tra Astuti e Quargnento.

ORE 18.07 - A Gavonata, frazione di Cassine, crollata parte del ponte sul rio Verzenasco che collega l'omonima via Verzenasco con strada San Giovanni (direzione cimitero). Sul posto la Protezione Civile

ORE 17.58 - La situazione di Strada Cabannoni nel Comune di Frugarolo (foto di Simone Cecconelli). 

ORE 17.56 - Il Comune di Casale Monferrato ha provveduto alla chiusura di strada Bassotti (frazione San Germano) per la presenza di acqua sul piano viabile. Acqua proveniente dall'esondazione del rio Gattola.

ore 17.52 - I ponti ad Acqui e a Castellazzo sul Bormida sono aperti, tutti gli altri sul Bormida sono chiusi.

ORE 17.51 - A Quargnento si sta monitorando il Rio Molina, che attraversa il paese e va fino a Solero. Non c'è una oggettiva situazione di pericolo, però il Comune ha distribuito sacchi di sabbia alle famiglie della zona, memore del fatto che questo Rio aveva dato problemi qualche anno fa.

ORE 17.49 - Castellazzo, via Trinità da Lungi.

ORE 17.48 - Alcune abitazioni di Valenza sono senza energia elettrica.

ORE 17.47 - Aggiornamenti dal Monferrato. In Valle Cerrina, strada della Gaminella, allagamenti tra Mombello e Cerrina e allagamenti sulla Sp 9 tra Mombello e Solonghello. Sulla Sp 27 allagamenti tra Rive, Pertengo e Balzola. A Odalengo Grande, per il livello raggiunto dal Rio della Valle, è stata chiusa la strada comunale per Sant'Antonio, dall'incrocio per Cicengo a quello per Cascine Orti.

ORE 17.45 - Aggiornamento da Acqui Terme: per ora sono 10 gli sfollati delle zone goneali. Molte aree sono condomini, quindi si è dato disposizione di spostare le vetture dalle strade. La Protezione civile ha preparato una sistemazione di emergenza nella palestra di piazza Don Dolermo.

Il ponte Carlo Alberto rimane aperto al momento. Per precauzione è stata fatta evacuare una famiglia residente in regione Sottorocca. Due frane, una su strada Maggiora e una in Regione Botti: le strade attualmente sono temporaneamente chiuse. E' previsto un intervento per liberare le carreggiate non appena la situazione lo consentirà.

ORE 17.43 - Videointervista al presidente della Provincia, Gianfranco Baldi. Che lancia un messaggio: "Stasera non mettetevi in auto"

ORE 17.39 - Messaggio del presidente della Provincia, Gianfranco Baldi: "Questa sera non mettetevi in macchina".

ORE 17.30 - Aggiornamento del Comune di Alessandria: è prevista una continuazione della perturbazione che sta interessando il nostro territorio con particolari criticità sul bacino di Bormida. Attualmente il fiume, a livello del ponte, si attesta intorno agli 8.50 metri con livelli che, purtroppo, risultano in costante crescita. L’arginatura su sponda sinistra (verso Panorama) è stata consolidata e Aipo ha provveduto alla chiusura dei varchi. La zona è pertanto in sicurezza.

In sponda destra, la situazione presenta criticità maggiori, tanto che localmente potrebbero verificarsi eventuali esondazioni. Pertanto stiamo procedendo a un allertamento di tutti gli insediamenti che potrebbero essere potenzialmente interessati.

Il fiume Tanaro è costantemente monitorato, ma attualmente si trova al di sotto dei livelli di guardia e di attenzione.

Permangono criticità a Spinetta Marengo e Litta Parodi a causa dell’esondazione del rio Lovassina; San Michele, dove sono esondati i rii minori; Cantalupo, dove si è allagata la zona compresa fra via Pavese e via della Pace; Valmadonna.

ORE 17.12 - Sono una sessantina gli sfollati in tutta la provincia per frane o evacuazioni per zone golenali. Più di 200, invece, gli evacuati cosiddetti 'temporanei', ovvero coloro che si sono allontanati perché in zone pericolose.

ORE 17 - Alle 16 il Bormida era a 8,41 metri, quando il livello di pericolo è a 7,20, ed era in crescita. L'Orba alle 15.30 era a 4,90 metri, con la soglia fissata a 4,80. Riunione in corso alla Protezione civile di Villa Guerci, dove si sta valutando la situazione di Alessandria, mentre in prefettura si stanno predisponendo gli interventi per tutta la provincia.

ORE 16.57 - Pavone, la confluenza tra Tanaro e Bormida.

ORE 16.54 - La situazione sul ponte Bormida.

ORE 16.39 - Il Tanaro a Montecastello ha superato il livello di pericolo (6,70 metri).

ORE 16.38 - Ovada: il livello dell'Orba in piazza Castello è oltre i 4 metri, come indicato dallo "storico" metro (nella foto). Continua a piovere forte e la protezione civile sta monitorando la situazione nei pressi della ditta Vezzani, nel borgo di Ovada. Occhi puntati anche su Castelletto d'Orba, dove il Rio Albara torna a fare paura.

ORE 16.36 - La situazione in strada Grilla, sull'argine del fiume Bormida.

ORE 16.26 - Il fiume Bormida all'altezza del ponte, in questo momento.

ORE 16.22 - La situazione a San Michele

ORE 16.16 - La Sp 197 km 2,200 nel Comune di Montaldo Bormida è chiusa.

ORE 16.10 - Aggiornamento strade: Sp 83 zona Sale allagata, Sp 83 zona Sale ultimo tratto si chiude, Sp 151 nel Comune di Pozzolo i vigli stanno chiudendno la Sp 99, chiusa la zona iper Tortona nel tratto comunale.

ORE 16.06 - Valenza: in Strada Artigianato 101 sta cedendo la massicciata ferroviaria. La strada per Valmadonna sta diventando inagibile in alcuni punti.

ORE 16.04 - Casale (frazione San Germano): il Rio Gattola sta esondando in strada Bassotti. La Protezione Civile consiglia di evitare la zona.

ORE 15.56 - La strada chiusa tra Felizzano e Fubine. Sottopasso di Felizzano ancora percorribile.

ORE 15.55 - Messaggio inviato da Gianluca Barbero, sindaco di Valenza: "Le condizioni non migliorano ed è stato innalzato l'allarme a rosso per la criticità del territorio alessandrino. Siamo mobilitati in sala operativa del Com e sul territorio con la Polizia municipale e la Protezione civile per seguire le evoluzioni. Sono state chiuse sul nostro territorio la provinciale  60 a Villabella in direzione Giarole e la 63 in direzione Mirabello ma ci vengono segnalate difficoltà anche a San Salvatore e in direzione Bassignana. L'invito a tutti vista la situazione è quello di evitare spostamenti e inutili curiosità. Lo stato attuale durerà anche per le prossime ore ma vi terremo costantemente i formati".

ORE 15.40 - Protezione civile al lavoro per chiudere i fornici della tangenziale con le 'big bag': qui siamo alle spalle del circolo La Casetta.

 

ORE 15.35 - Il fiume Bormida a Cassine ha superato il livello di pericolo (3,8 metri).

ORE 15.27 -  Arpa, precipitazioni delle ultime 12 ore: Ponzone (Al) 150 mm, Capanne Marcarolo (Al) 132 mm, Sambughetto (Vb) 110 mm, Lavagnina (Al) 109 mm, Varallo (Vc) 95 mm, Sabbia (Vc) 85 mm, Sparone (To) 85 mm, Oropa (Bi) 84 mm.

ORE 15.25 - Il Bormida adesso, alla centrale idroelettrica.

ORE 15.19 - Il Rio Loreto a San Michele.

ORE 15.14 - La situazione del fiume Orba a Ovada: Pioggia intensa, ponte di San Paolo monitorato dalla Polizia locale. Consigliata prudenza, visto che il primo tratto è completamente allagato.

ORE 15.02 - La Polizia municipale presidia la chiusura del ponte Bormida, ad Alessandria.

ORE 15.01 - Castellazzo, all'ingresso del paese da via Pietra Grossa.

ORE 14.59 - Pecetto: ordinanza del sindaco, chiusa strada Molina.

ORE 14.58 - A Viguzzolo bivio per Garbagna allagato e Bedolle ancora esondato: la circolazione sulla statale da e verso Tortona è ridotta ad una corsia.

ORE 14.54 - La situazione a Spinetta Marengo e Litta, dove il Lovassina è esondato fin da questa mattina.

ORE 14.47 - Strada chiusa tra Quattordio e Masio.

ORE 14.44 - Ponte sul Bormida tra Strevi e Rivalta Bormida chiuso sulla Sp 195.

ORE 14.37 - Altri due alberi da abbattere in corso Marenco, a Novi Ligure.

ORE 14.25 - L'Orba a Basaluzzo ha superato il livello di pericolo (2,9 metri).

ORE 14.23 - Un video da Montaldeo.

ORE 14.16 - Sono ancora in corso le operazioni di chiusura del ponte sul Bormida, ad Alessandria. Al momento si transita ancora, ma alle 14.30 dovrebbe arrivare lo stop definitivo.

ORE 14.07 - L'Orba a Casal Cermelli ha superato il livello di pericolo.

ORE 14.05 - Il Bormida visto dal ponte e dalla centrale idroelettrica.

ORE 13.59 - La situazione dell'Orba, a Ovada e nelle zone circostanti.

ORE 13.49 - Disposta la chiusura della Sp 247 tra Quattordio e Masio per allagamento della sede stradale; chiuse anche la Sp 61 tra Mirabello e Villabella per esondazione e la Sp 205 tratto Morbello-Visone.

ORE 13.37 - Parla il direttore di Arpa, Alberto Maffiotti.

ORE 13.31 - Il nostro inviato alla sede della Protezione civile di San Michele.

 

ORE 13.26 - La videointervista al sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e all'assessore Paolo Borasio.

ORE 13.19 - Dalle ore 14 sarà possibile transitare tra i caselli di Alessandria ovest e est gratuitamente.

ORE 13.16 - Nuovo bollettino Arpa Piemonte: nelle prossime ore sono attese ancora precipitazioni intense e diffuse su tutta la regione e una marcata intensificazione della ventilazione: lo scirocco proveniente dall’alto Tirreno alimenterà piogge molto forti che persisteranno per tutta la giornata sull’Astigiano, l’Alessandrino e il Cuneese orientale. Nel corso del pomeriggio una lieve rotazione della ventilazione più da sudest causerà un’attenuazione delle piogge sullo Scrivia. Sull’Appennino le precipitazioni saranno unicamente a carattere piovoso.

Le forti precipitazioni stanno determinando un generalizzato innalzamento dei livelli idrometrici di tutti i corsi d’acqua del reticolo idrografico principale e secondario, con superamenti delle soglie di guardia per i torrenti Bormida e Scrivia.

Nelle prossime ore si prevedono incrementi significativi e repentini dei livelli idrometrici sui corsi d’acqua appenninici, con il superamento della soglia di pericolo per Bormida, Orba e alto Tanaro.

ORE 13.13 - Montecastello: dalla rocca importanti scivolamenti, ma contenuti dalle barriere. Strada per Fiordi allagata. Nel primo pomeriggio verranno chiuse le strade per il Ritrovo nel bosco.

ORE 13.05 - Orba in crescita nell'Ovadese. La situazione.

ORE 13.02 - Allagamenti sulla strada verso il passaggio a livello di via Casalcermelli, in uscita da Alessandria

ORE 13.01 - E' in corso in prefettura un summit alla presenza del sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, dell'assessore all'Ambiente Paolo Borasio, di Arpa, Vigili del Fuoco e Aipo per monitorare l'evolversi della situazione.

ORE 12.56 - Linea ferroviaria Acqui - Alessandria interrotta.

ORE 12.44 - Allerta rossa sul territorio alessandrino. Al momento, l'altezza del fiume Bormida è a 7,20 metri: alle 13.45 il Comune chiudere il ponte in direzione Spinetta, mentre Aipo sta chiudendo i fornici sotto la tangenziale, in zona Panorama

ORE 12.39 - Nuovo bollettino di Arpa Piemonte: allerta rossa per rischio idrogeologico e idraulico sui settori nordoccidentale e meridionale della regione. Condizioni di dissesto idrogeologico con frane ed esondazioni dei corsi d'acqua. In particolare, allerta rossa su Bormida e Orba, arancione su Tanaro, Scrivia e Belbo.

ORE 12.35 - Ad Acqui Terme, Bormida esondato nell'area verde degli archi romani, completamente allagata fino a pochi metri dalla pista ciclabile.

ORE 12.24 - Sp 75 chiusa tra Castelletto Monferrato e Quargnento.

ORE 12.17 - Il Comune di Alessandria sta procedendo alla chiusura di via Genova, a Spinetta Marengo, per allagamenti.

ORE 12.16 - Tracimato il Bormida nelle campagne tra Strevi, Rivalta e Cassine.

ORE 12.15 - Lo Scrivia a Serravalle.

ORE 12.13 - Il Lemme a Gavi.

ORE 12.09 - Ancora allagamenti a Spinetta.

ORE 11.53 - Dario Pittera è il titolare del bar Al Caffè, all'inizio di via Roma, a Novi Ligure. E' stato tra i primi a soccorrere la famiglia che era nell'auto sulla quale si è abbattuto un albero, in corso Marenco.

"Un cliente - racconta Piettera - stava uscendo dal locale quando ha visto la scena. Siamo subito intervenuti, io e il mio collaboratore. Tutti e tre abbiamo spostato i rami per consentire al guidatore di uscire. La moglie e la bambina, che erano sul sedile anteriore, sono state liberate dai vigili del fuoco". Sul posto è accorso anche personale del 118. Madre e figlia sono state portate all'ospedale San Giacomo, ma solo per precauzione. Le loro condizioni di salute sono buone.

ORE 11.42 - Lo Scrivia a Guazzora ha superato il livello di guardia.

Ore 11.29 - Chiusa la Sp 77 tra Felizzano e Fubine per allagamenti. Nell'Acquese, invece, chiuse la Sp 334 da km Acqui Terme a Cartosio, la Sp 456 da Acqui Terme a Ricaldone e la Sp 205 nel Comune di Cassinelle.

ORE 11.28 - La situazione tra Quargnento e Astuti.

ORE 11.25 - Un grosso albero è caduto su un'auto a Novi Ligure: mamma e bimba stanno bene.

ORE 11.18 - La diga di Spigno, che tracima (non è aperta).

ORE 11.09 - Arpa segnala che il fiume Bormida, ad Alessandria, ha superato il livello di guardia fissato a 5,70 metri.

ORE 10.59 - Aggiornamento dalla Regione Piemonte: secondo i dati Arpa, nelle ultime ore si sono registrate intense precipitazioni sulla fascia pedemontana e sul settore appenninico con valori molto forti sull’Alessandrino al confine con la Liguria. Nevicate intorno intorno ai 20-30 cm sull’arco alpino dal Cuneese al Verbano sopra i 1.200 metri.

Le precipitazioni delle ultime ore hanno determinato un incremento dei livelli idrometrici di tutti i corsi d’acqua del reticolo secondario, con interessamento del principale, con raggiungimento della soglia di guardia per i torrenti Erro e Orba, che è esondato a Predosa.

Nelle prossime ore sono attese ancora piogge intense e diffuse su tutta la regione, in particolare sull’Astigiano, sull’Alessandrino e Cuneese orientale. Previsti inoltre un incremento delle precipitazioni anche nel Verbano, nell’alto Novarese, Vercellese e Torinese.

Si attendono aumenti repentini significati dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua del settore sud-occidentale, anche con superamenti delle soglie di pericolo. Dal pomeriggio, la persistenza delle piogge determinerà incrementi dei corsi d’acqua anche sul reticolo idrografico del settore nord-occidentale.

Sono state aperte le Sale operative provinciali della Città metropolitana di Torino, di Cuneo, Alessandria, Biella, Asti.

Nell’Alessandrino 18 Comuni hanno attivato il Centro operativo misto (Com): Alessandria, Cerrina, Novi Ligure, Bosio, Acqui Terme, Cassine, Arquata Scrivia, Ovada, Castellazzo Bormida, Casale Monferrato, Frassinetto Po, Ozzano, Castelnuovo Scrivia, Balzola, Valenza, Felizzano, Piovera, Tortona.

ORE 10.56 - Viabilità: nel Comune di Acqui Terme chiusa per frana strada comunale dei Botti in località Preli; riaperta, invece, la Sp 185 tra Ovada e Rocca Grimalda dal km 26.800 al km 28.300. 

ORE 10.48 -  Sulla Sp 179 da Predosa a Basaluzzo chiusura del ponte sul torrente Orba.

ORE 10.19 - Livello dell'Orba in crescita negli ultimi minuti e misurato a 3.80 metri nell'area accanto a via lung'Orba in prossimità dell'impresa Vezzani e del ponte per il Borgo e la provinciale 185 Ovada - Rocca. Interrotta la strada che da Regione Carlovini porta verso la frazione di Grillano per una frana che blocca il passaggio.

 

 ORE 9.57 - Nuove foto da Spinetta.

 

ORE 9.52 - Altre strade chiuse per allagamenti:  Sp 246 tra Alessandria e Oviglio dal km 2 al km 6+200. Riaperta dopo una breve chiusura dal km 26.800 al km 28.300la  Sp 185 tra Ovada e Rocca Grimalda. Chiusa anche la Sp 192 tra Sezzadio e Mantovana.

 

ORE 9.46 - Il Bormida ora è a un'altezza di 5,20 metri: il primo livello di allarme è fissato a 5,50, il secondo a 7. Con questo ritmo il fiume potrebbe arrivare al secondo livello di allarme nel pomeriggio. Il sindaco ha firmato l'evacuazione delle zone golenali fino a emergenza conclusa. Nuova riunione a mezzogiorno. 

 

ORE 9.34 - Lovassina a Spinetta: piazza delle Scuole.

ORE 9.31 - Il Comune di Alessandria ha disposto l'evacuazione dell'area golenale del fiume Bormida.

ORE 9.21 - L'Orba sta salendo e aumenterà i suoi livelli, pur essendo al momento sotto la soglia e di conseguenza anche il Tanaro e il Bormida potrebbero crescere. Ci sono quantitativi importanti di acqua: 5-10 mm all'ora sull'Appennino e questo è previsto per gran parte dell'evento, mentre in pianura ne scende circa la metà. 

La temperatura è alta e in montagna il rischio è lo scioglimento della neve: un fattore da valutare per le prossime ore e che viene costantemente monitorato sull'intero sistema idraulico piemontese.

ORE 9.14 - L'Orba a Basaluzzo e l'Erro a Cartosio hanno raggiunto i livelli di guardia.

ORE 9.06 - Problemi alla viabilità in provincia: chiuse per allagamenti la Sp 98 tra Pontecurone e Viguzzolo, la Strada delle Fontane a Rocca Grimalda, la Sp 30 tra Cassine e Strevi e la Sp 207 da Molare fino alle frazioni di San Luca e Olbicella. Anche il calcio si ferma: a livello regionale, dall'Eccellenza alla Terza categoria, rinviati tutti i campionati.

 

Notte di pioggia in tutta la provincia. La Polizia Municipale segnala la chiusura di via Frugarolo a Litta Parodi per l’esondazione del rio Lovassina, che anche a Spinetta desta già preoccupazione.

A Castellazzo, invece, chiusa strada Trinità da Lungi che collega a Fontanasse.

 

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Scomparsi da 5 giorni,
il ritorno a casa

02 Dicembre 2019 ore 23:17
Lo speciale

Il docufilm sulla tragedia
di Quargnento

05 Dicembre 2019 ore 02:00
La fotografia

Parcheggio
maldestro 

03 Dicembre 2019 ore 11:36
.