Mercoledì 12 Agosto 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

L'intervista

"La sfida dei contadini? Ormai devono essere più veloci della natura"

"La sfida dei contadini? Ormai devono essere più veloci della natura"

ALESSANDRIA -  «Ormai abbiamo imparato: gli agricoltori devono essere più veloci della natura». Significa che «quando si può lavorare i campi lo si deve fare, senza indugi, perché il meteo è folle e perdere tempo potrebbe essere fatale».

Dall’osservatorio privilegiato della regione, il numero uno della Cia piemontese, l’alessandrino Gabriele Carenini, ha un consiglio da dare e un bilancio 2019 da redigere.

Già immaginiamo che questa intervista sarà un muro del pianto. O no? "Eh, d’altronde è stato un anno molto difficile, sotto vari aspetti, a cominciare dai prezzi. Quelli al dettaglio sono tutti inferiori rispetto al 2018. Ci sono varianti, ma in generale per i nostri agricoltori la remunerazione è bassa".

Il meteo ci ha messo del suo. "Le colture autunnali e invernali hanno patito le alluvioni di ottobre e di novembre. L’acqua non ha permesso a molte aziende di seminare il grano e chi lo aveva già fatto si è trovato con i campi allagati. Recuperare è possibile, ma al momento la terra è talmente molle da rendere difficile ogni operazione agricola. Il raccolto verrà penalizzato di certo".

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Polstrada

La lunga coda sull'A26? Un camionista addormentato!

05 Agosto 2020 ore 09:01
.