Mercoledì 05 Agosto 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Turismo

Si punta all'outdoor e a percorsi enogastronomici

La convenzione tra Comune di Alessandria e Alexala

Si punta all'outdoor e a percorsi enogastronomici

ALESSANDRIA - La proposta del Comune parte da una convenzione da stipulare con Alexala (Agenzia del Turismo della provincia) e altri Comuni del territorio (Acqui Terme, Casale Monferrato, Ovada e Tortona) e la Camera di Commercio.

Senza dimenticare il lavoro insieme all’Università, in particolare riguardo al Master in Turismo. “Manca Novi Ligure. Come mai?” ha chiesto Abonante (Pd). “Non ha capito la finalità”, la risposta di Alexala.

Uno studio su misura
Si tratta di un ‘Progetto per l’analisi e lo sviluppo turistico del Monferrato’: “Non l’ennesima analisi dei flussi turistici, ma lo studio di cosa fanno, dove vanno e quanto si fermano sul territorio della nostra provincia, prendendolo come base per progettare offerte turistiche interessanti e di valorizzazione”, è la spiegazione del presidente di Alexala Pierluigi Prati e della direttrice Rita Brugnone in Commissione Territorio.
“Soprattutto in questo periodo (post Covid) dove si è intensificato il turismo di prossimità - ha aggiunto l’assessore Mattia Roggero - che si riferisce anche ai territori limitrofi dell’hinterland milanese e torinese, oltre che delle nostre zone. E in questo panorama Alessandria ha sempre più un ruolo di ‘hub’ del Monferrato”.

I primi passi
I dati sono stati raccolti in questi mesi (anche grazie a cinque workshop) e, anche se per sviluppare progetti ci vorrà un anno e più, “si parte con prime attività pilota che puntano all’outdoor, come il bici-turismo, e a percorsi enogastronomici a piedi già nel 2020”. Una convenzione ben vista sia dalle forze di maggioranza, come espresso da Ravazzi (Lega) - che ha proposto un’interazione con il ‘Progetto di coesione territoriale che coinvolge 33 comuni’ che dalla minoranza che dall’opposizione: “Questo approccio ci piace” ha commentato Serra del M5S. “Anche se bisognerebbe iniziare a pensare che siano i turisti a cercare noi”  ha aggiunto Gentiluomo, con ipotesi di info-point in zona stazione. La proposta in Consiglio è passata con l’astensione della minoranza.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

.