Sabato 24 Ottobre 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

I progetti

Restyling della stazione, 400 posti auto e un terminal bus. Poi l'ex Cangiassi

La riqualificazione dell'area dei giardini

Restyling della stazione, 400 posti auto e un terminal bus. Poi l'ex Cangiassi

ALESSANDRIA - Ci saranno 400 nuovi posti auto che serviranno “a decongestionare alcune zone della città, come la Pista o piazzale Aci” e un terminal bus. Questo è il progetto da realizzare nell’area adiacente alla stazione che il Comune comprerà per un milione e mezzo di euro da Sistemi Urbani, società delle Ferrovie dello Stato. E lo farà con una parte dei 10 milioni del Decreto Crescita.

“Inoltre Rfi ha un progetto per riqualificare la stazione e ce n’è un altro per rimettere a posto il palazzo adiacente il parcheggio, quello sulla rotonda” hanno annunciato il vicesindaco Buzzi Langhi e l’assessore Barosini.

La polemica
Tutti d’accordo? “Nel merito sì” sostiene la minoranza. “Era nel nostro programma e su questa acquisizione abbiamo presentato anche una mozione – ha sottolineato Serra (M5S)– Ma si poteva fare una ‘due diligence’ cioè una perizia di terzi, con controlli maggiori sulle condizioni e sul valore dell’area”. Anche se in Consiglio il voto del Movimento è stato di astensione (insieme a Locci e Annaratone).

Più dura la posizione del Partito Democratico (fatta eccezione per Berta che non ha partecipato al voto). “Serviva un sopralluogo – ha iniziato Mazzoni – E il prezzo è superiore al valore, perché nel 2000 sotto la Calvo una parte di quel parcheggio era già stata acquistata e messa a posto per 500 milioni delle vecchie lire. Questo non viene tenuto presente. Il valore oggi è di 500 mila euro in meno rispetto a quanto gli andiamo a dare! E sono soldi pubblici... Prima o poi la Corte dei Conti chiederà spiegazioni”. Voto contrario.

L’ex Cangiassi
Tutt’altra storia per la concessione trentennale dell’ex Cangiassi ad un imprenditore alessandrino che ci ha costruito un progetto sopra. Il voto favorevole alla riqualificazione di quell’immobile è stato unanime.
Restano alcuni nodi scoperti sul progetto più ampio di messa in sicurezza e rivitalizzazione dei giardini pubblici. “Un’idea potrebbe essere recintarli” è la proposta-idea del vicesindaco. Si vedrà.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

La tragedia

“I Vincenti responsabili”. Il Gup: imprudente...

20 Ottobre 2020 ore 18:25
novi ligure

Villa Minetta, va deserta l'asta: nessuno la vuole

22 Ottobre 2020 ore 08:15
.