Lunedì 23 Settembre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Ponti

Il Polentone più grande del Monferrato

Il Polentone più grande del Monferrato

Un'immagine storia del Polentone

Splende il sole e a Ponti è festa per la ‘Sagra del polentone’. Le origini dell’evento si perdono nel tempo. La leggenda narra che nel 1571 un gruppo di calderai provenienti dalla Calabria, da Dipignano, si presentarono al cospetto del Marchese Cristoforo del Carretto chiedendo ospitalità e cibo. Il nobile pontese aprì le porte della città a patto che gli artigiani riparassero un enorme paiolo; lui lo avrebbe colmato di farina di mais. Ne nacque una grandissima polenta bastevole a sfamare tutti, pontesi e ospiti. Circa cinquant’anni fa i sindaci dei due paesi legati dalla comune leggenda si strinsero in un gemellaggio che ancora oggi abbraccia le due comunità del Belpaese.

«E’ un appuntamento molto sentito e partecipato – ha dichiarato il sindaco pontese Pier Luigi Roso – Seppur nel circondario sono nate delle imitazioni, il nostro Polentone rimane il più antico e sicuramente il più abbondante». Verranno infatti impiegati circa 500 chili di farina che, trasformati in polenta saranno accompagnati da  150 chilogrammi di merluzzo e altrettanti di uova. La ricetta tradizionale melazzese, infatti, abbina il preparato di mais con l’ottimo pesce ed una immensa frittata di cipolle.

La Sagra pontese ha diversi e interessanti spunti: ad esempio, da stamattina gli scorci più suggestivi del borgo sono 'puntinati' da tanti cavalletti ‘en plein air’ per i partecipanti alla mostra estemporanea di pittura ‘Paesaggi pontesi’, organizzata dalla associazione La Pianca. Dalle 12.30, poi,  tutti a tavola con la Pro Loco per un pranzo a base di ceci e costine. Dalle 14 tra le vie del centro verrà allestito un mercatino di prodotti biologici a km zero, affiancato da giochi per i piccoli e dallo spettacolo musicale dell’associazione Campanari del Monferrato. Alle  16.30 il momento più caratteristico: un corteo in abiti storici rievocherà quell’incontro del 1571 tra il Marchese e i caldari calabresi, seguito dal fatidico scodellamento della polenta più grande del Monferrato. Infine, dalle 18.30, tutti in tavola con la polenta alla pontese e la musica dei ‘Moonfrò’. Info: 0144. 330763

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Spinetta Marengo

Muore a 22 anni
per colpa di un malore

22 Settembre 2019 ore 08:50
Il dramma

Investito e ucciso mentre rientrava
a casa in bicicletta

18 Settembre 2019 ore 09:17
Alessandria

Muore a 18 anni: dona cuore,
fegato e reni

14 Settembre 2019 ore 20:00
.