Trasporti

Amag Mobilità, e adesso cosa succede?

Deserta la gara per il partner. Intanto, revocato lo sciopero del 20

Amag Mobilità, e adesso cosa succede?

Proprio nel giorno in cui i sindacati trovano la garanzia del Comune sul mantenimento dei livelli occupazionali - questo è l'impegno formalizzato dal sindaco Rita Rossa nel pomeriggio di ieri - revocando di conseguenza lo sciopero proclamato per lunedì, arriva una doccia fredda in casa Amag Mobilità: nessuna delle cinque aziende che si erano dette interessate a una partnership in vista del bando per l'ex Atm in fallimento che si terrà il 28 marzo, ovvero Arfea, Gtt, BusItalia, Line e Tper, ha presentato infatti formalizzato un'offerta, disertando la gara.

A questo punto, la partecipata alessandrina potrebbe riconvocarle una a una per verificare di concretizzare direttamente una proposta: il viatico in vista dello snodo cruciale di fine mese non è comunque dei migliori e, adesso, non sono escluse nuove iniziative da parte dei rappresentati dei lavoratori.

LE ULTIME NOTIZIE
Vendemmia in anticipo, oggi si comincia

Vendemmia, si comincia in anticipo

Agricoltura

Vendemmia in anticipo,
oggi si comincia

18 Agosto 2017 alle 13:15

Che la vendemmia è precoce si sa da mesi, ma non è mai stata così anticipata. Oggi, venerdì 18 ...

Conti a posto e tasse più basse. Ecco la città dopo il dissesto

Giorgio Abonante, 42 anni il 27 agosto, è stato per tre anni assessore di Rita Rossa

Gli scenari

Conti a posto e tasse più basse. Città post-dissesto

18 Agosto 2017 alle 07:56

«Non dico che tutto va a meraviglia perché molto resta da fare. Certo è che possiamo a poco a poco ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati