Giovedì 27 Giugno 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

L'evento

La polveriera della Cittadella rinasce con il Fai

La polveriera  della Cittadella rinasce con il Fai

La storica polveriera

Giornate di Primavera Fai nel segno della Cittadella. I volontari della delegazione alessandrina hanno, infatti, pulito e riordinato la polveriera San Michele, compreso il tetto che era in una situazione di preoccupante degrado. A questa bella iniziativa hanno collaborato anche i detenuti della casa di reclusione San Michele. Importante anche l’apporto dato per la sostituzione dei materiali dal Soggiorno Borsalino di corso Lamarmora e dai signori Scarpa.
Edificata tra il 1749 ed il 1752, la polveriera, con una coperrura a prova di bomba, era collocata in modo da garantire l’approvvigionamento di munizioni al fronte sud-occidentale della Cittadella. Le strutture interne sono perfettamente integre, uno dei pochi esempi di questo genere giunto ai giorni nostri.
Quindi, una vero regalo per la città e per i visitatori, che, guidati dai volontari, verranno sabato e domenica a visitare la fortezza.

Le visite in Cittadella saranno accompagnate anche dal suono delle campane grazie all’Associazione Campanari.
Non c’è soltanto la grande fortezza tra i monumenti che vengono aperti al pubblico con i volontari del Fai di Alessandria come guide. Non poteva mancare il complesso di Santa Croce a Bosco Marengo, secondo classificato al censimento dei Luoghi del cuore 2016: in questo caso sarà un’occasione davvero eccezionale, che riguarderà anche le tombe conservate nella chiesa.

Sul 'Piccolo' in edicola tutti gli altri monumenti visitabili in provincia.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

L'odissea di Ingrid
e della s...

19 Giugno 2019 ore 17:53
Capriata d’Orba

Muore schiacciata contro il cancello
dalla propria auto

20 Giugno 2019 ore 08:45
L’inchiesta

Sette medici sotto indagine
per la morte di Ingrid

21 Giugno 2019 ore 13:16
.