Martedì 12 Dicembre 2017

La storia

"Picchiato dai rapinatori. E questa è la mia faccia"

"Picchiato dai rapinatori. E questa è la mia faccia"

Il ragazzo picchiato dai banditi

«Questa è la mia faccia. Ve la mostra per farvi capire che quello che è accaduto a me può succedere a chiunque». Si chiama E.S. fa l’operaio, abita col padre a Fosseto, frazione di San Salvatore.
Venerdì è stato avvicinato da tre malviventi «con accento dell’Est europeo», mentre stava salendo in macchina. Era appena uscito di casa. L’incubi è iniziato alle 22.15 ed è finito solo 45 minuti dopo. In tre quarti d’ora, botte, minacce, il rischio di soffocamento per un calzino infilato in gola, l’occhio colpito col calcio di una pistola. «E in casa non c’era niente da rubare, perché i ladri si erano portati via tutto in due altre occasioni».

Sul 'Piccolo' oggi in edicola la testimonianza della vergognosa aggressione.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati