La storia

"Picchiato dai rapinatori. E questa è la mia faccia"

"Picchiato dai rapinatori. E questa è la mia faccia"

Il ragazzo picchiato dai banditi

«Questa è la mia faccia. Ve la mostra per farvi capire che quello che è accaduto a me può succedere a chiunque». Si chiama E.S. fa l’operaio, abita col padre a Fosseto, frazione di San Salvatore.
Venerdì è stato avvicinato da tre malviventi «con accento dell’Est europeo», mentre stava salendo in macchina. Era appena uscito di casa. L’incubi è iniziato alle 22.15 ed è finito solo 45 minuti dopo. In tre quarti d’ora, botte, minacce, il rischio di soffocamento per un calzino infilato in gola, l’occhio colpito col calcio di una pistola. «E in casa non c’era niente da rubare, perché i ladri si erano portati via tutto in due altre occasioni».

Sul 'Piccolo' oggi in edicola la testimonianza della vergognosa aggressione.

LE ULTIME NOTIZIE
Il campionato degli errori. E dei molti colpevoli

Delusione profonda per i tifosi: c'erano anche a Tivoli e il pareggio è una coltellata al cuore della passione

Calcio -Grigi

Il campionato degli errori. E dei molti colpevoli

29 Aprile 2017 alle 20:30

Cari giocatori, che state sul campo, sdraiati, gli occhi rivolti chissà dove, le mani nei capelli, ...

Per ora nessun licenziamento, ma a settembre chiuderà la sede di Alessandria

Per ora stop ai licenziamenti a Telecity e ricorso alla solidarietà

Telecity

Stop ai licenziamenti,
ma chiuderà Alessandria

28 Aprile 2017 alle 19:43

Nessuna lettera di lienziamento sarà inviata, per ora, agli oltre 60 dipendenti di Telecity. Ieri, ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati