Calcio

Dal ritiro a Carrara. Dove 36 anni fa si era messo il tassello per la promozione

Oggi la sfida che conta di più per i Grigi: torna Braglia farà turn over? La Nord risponde alla società

Alessandria Bocalon

Bocalon, capocannoniere, sembra indicare dove deve arrivare l'Alessandria

A Carrara, dove i Grigi non hanno mai vinto, ma per la legge dei grandi numeri c'è sempre una prima volta. Allo 'Stadio dei Marmi' dove, però, il 31 maggio 1981 l'Alessandria conquistò un pareggio che preparò la promozione in C1 sette giorni dopo. Oggi, alle 18.30, una partita cruciale: dal silenzio del ritiro al campo dove dovranno parlare, i Grigi. Perché sanno farlo, perché i primi 54 minuti con la Giana hanno detto questo, che la capolista c'è. Poi, però, ci sono gli altri 40, quelli che preoccupano, con il tempo per recuperare il risultato, assolutamente non sfruttato. Mendo di 72 ore dopo i Grigi hanno l'opportunità per fare tutto quello che è mancato dall'1-2 di sabato, per parlare, anzi per urlare sul campo che la B è il traguardo di tutti, partendo da loro. Non c'è Mezavilla, per quel giallo a centrocampo che avrebbe potuto evitare: era diffidato, uno dei sei, che adesso sono sette, perché a Gozzi, Piccolo, Branca, Iocolano e Gonzalez si aggiungono Cazzola e Bocalon. Braglia, che riprende il suo posto, farà un po' di turn over anche pesnado alla sfida casalinga con il Prato di sabato? Molto probabile, qualche  cambio, ma non una rivoluzione, anche perché non è il momento di fare esperimenti. Con Bocalon e Gonzalez a rischio uno dei due potrebbe accomodarsi in panchina e potrebbe essere la gara di Evacuo dall'inizio, così come è possibile una staffetta tra Fischnaller e Iocolano a sinistra e il primo subito in campo. Anche in difesa c'è da gestire i centrali, perché due su quattro, Gozzi e Piccolo, sono in diffida. La Carrarese a guida Firicano si è tirata fuori dalla zona calda, ma è solo un punto sopra i playout, anche se il 4-3-1-2 le ha dato più equilibrio, con Cristini alle spalle del duo offensivo Miracoli - Floriano. Intanto continua il 'dialogo' a suon di comunicati tra società e tifoseria. Poco ore fa la risposta dei gruppi della Nord. "Qualsiasi tipo di riferimento ai tifosi, per insuccessi presenti o futuri, non solo è poco rispettoso nei confronti dello zoccolo duro, che ha ingoiato rospi amari, ma ha sempre sostenuto la squadra. Lo è anche nei confronti della realta dei fatti". Con un consiglio, "porre rimedio dove esistono problemi, che non sono certo sugli  spalti e senza cercare  alibi inaccettabili". Adesso, però, conta solo la risposta dal campo. Per tutti

LE ULTIME NOTIZIE
Arzachena Alessandria

Alla ripresa una verifica delle condizioni di Cazzola, costretto a lasciare il campo al 18' della ripresa

calcio - grigi

Grigi, 24 ore di silenzio. Aspettando le scelte

17 Ottobre 2017 alle 00:16

Dopo la strigliata ad altissima voce di Stellini, nel mirino molti giocatori, chiamati ...

"Questa squadra non decolla. Far rendere di più l'attacco"

Oltre mezzora al centro del campo dopo la fine della partita: Stellini, Sensibile e il presidente Di Masi

Calcio - Grigi

"La squadra non decolla.
Far rendere più l'attacco"

15 Ottobre 2017 alle 18:57

Mezz'ora al centro del campo: prima solo il presidente Luca Di Masi e il ds Pasquale Sensibile, poi ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati