Castellazzo

Un uovo di cioccolato di 180 chili per i bimbi di Accumoli

Una idea di Giacomo Boidi, di Giraudi, insieme a Comune e 'Un chicco per l'Africa'. Oltre 150 sorprese

Uovo di 180 chili di Giraudi

L'uovo gigante è alto due metri e 20 centimetri. Pronto per Accumoli

"Dietro al furgone metteremo un cartello: 'Andiamo piano perché trasportiamo un uovo gigante per i bambini di Accumoli". Ha ragione Giacomo Boidi, maestro cioccolatiere e titolare della Cioccolateria Giraudi: un uovo così grande non lo ha mai realizzato, alto 2 metri e 20 e 180 chili di peso. Che il pomeriggio di Pasqua sarà consegnato ai bambini del piccolo comune in provincia di Rieti distrutto dal terremoto del 24 agosto 2016. Tra Castellazzo e Accumoli è nato un legame, perché il sindaco Gianfranco Ferraris ha scoperto che i due paesi hanno la stessa patrona, la Madonna Addolorata. Così, pochi giorni dopo il sima, aveva lanciato la proposta che alcune delle molte iniziative del 'Settembre' fossero utilizzate per raccogliere fondi da donare  ad Accumoli. Molti i viaggi, perché oltre al denaro, l'associazione 'Un chicco per l'Africa' ha prima consegnato una roulotte e poi un container per ufficio. Nei giorni in cui opesnava ai soggetti per le uova di Pasqua, Boidi ha immaginato come sarebbe stato quel giorno per i bimbi, che con le loro famiglie vivono provvisoriamente in hotel a San Benedeto del Tronto. E' nato in quel momento il desiderio di potare un po' di gioia e il dono che a Pasqua non manca mai, l'uovo. Tre mesi di lavoro e di contatti, e la squadra di amici e collaboratori sempre più ampia, anche un artista come Mario Fallini che ha disegnato iu due 'Pinocchio' di un metro che decorano l'uovo. Dentro oltre 150 sorprese: macchinine di Alessandria Auto, confezioni di Lego del Comune di Castellazzo, oggetti dell'Arsal, anche le pioggote create da un gruppo di volontarie. Il furgone (di Pellissero) si metterà in viaggio venerdì 14, "perché è un tarsporto molto delicato, i chilometri sono oltre 600". Il giorno dopo parturà un gruppo di castellazzesi guidato dal sindaco Ferraris. Tutti insieme festeggeranno Pasqua a San Benedetto, insieme alla gente di Accumoli, e sarà aperto l'uovo per distribuire le sorprese. Non solo: da Giraudi anche oltre 200 uova di cioccolato, per tutti. I dettagli e i numeri di questa iniziativa in un ampio servizio sul Piccolo in edicola adsso

LE ULTIME NOTIZIE
"Non abbiamo i soldi per fare la spesa"

La roulotte della famiglia Dellacà

Casal Cermelli

"Non abbiamo i soldi
per fare la spesa"

23 Ottobre 2017 alle 16:56

"Cento euro al mese non bastano, chiedo lavoro, ma le aziende preferiscono gli extracomunitari”. ...

Alessandria Pisa

Contestazione anche al presidente Di Masi. In tribuna parole dure a Sensibile

Calcio - Grigi

Questa squadra saprà lottare per salvarsi?

23 Ottobre 2017 alle 01:19

Altro che partita in cui "tirare fuori tutto". Altro che partita in cui cambiare la stagione, in ...

Ritirati due esuberi alla Acerbi

Una delle ultime manifestazioni di protesta dei lavoratori

Castelnuovo Scrivia

Ritirati due esuberi
alla Acerbi

22 Ottobre 2017 alle 08:30

Accordo pieno tra la proprietà dell'azienda di Castelnuovo Scrivia per il ritiro di due esuberi dei ...

Alessandria Pisa

La Nord arrabbiata e preoccupata, la squadra deve adattarsi a obiettivi diversi

Calcio - Grigi

'Giochiamo come chi
lotta nelle zone calde'

23 Ottobre 2017 alle 05:16

"Fino al gol del Pisa ho avuto la sensazione che i ragazzi stessero inseguendo, tutti insieme, ...

Benedicta, accordo Regione-Provincia: 750mila per il Centro documentazione

Il Santuario della Benedicta, alle Capanne di Marcarolo

L'intesa

Centro documentazione Benedicta: 750mila euro

21 Ottobre 2017 alle 08:37

Si è svolto  a Palazzo Ghilini l’incontro tra Provincia e Regione Piemonte per il completamento dei ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati