Martedì 28 Gennaio 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Sarebbe stata una setticemia a stroncare l'operaio di Borghetto Borbera

Domani i funerali di Fabio Bosio. I medici avevano ipotizzato una meningite

Sarebbe stata una setticemia a stroncare l'operaio di Borghetto Borbera

Sarebbe stata una setticemia, malattia infettiva dovuta alla riproduzione di germi patogeni nel sangue, ad uccidere Fabio Bosio, l’operaio di 42 anni di Borghetto Borbera, morto martedì pomeriggio. Una patologia che si è presentata improvvisamente causando dolori e febbre alta tanto da indurre i responsabili della sanità locale a ipotizzare come causa la meningite e a predisporre la profilassi per tutte le persone che erano venute in contatto con il 42enne che lavorava allo stabilimento Nuova Solmine di Serravalle Scrivia.
L’ultimo saluto a Fabio Bosio è previsto per domani, venerdì, nella chiesa parrocchiale di Borghetto Borbera.
La notizia completa sul dramma domani, venerdì, sul nostro giornale.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La svolta

Omicidio Pregnolato:
Michele Venturelli ha confessato

25 Gennaio 2020 ore 20:58
.