Venerdì 24 Novembre 2017

Terzo valico

L'Osservatorio ambientale si sposta in città. E l'Arpa ne farà parte

L'Osservatrio ambientale si sposta in città. E l'Arpa ne farà parte

La cava Clara e Buona, al quartiere Cristo

“La riorganizzazione dell’Osservatorio ambientale è innanzitutto una risposta alle richieste emerse dal territorio”: con queste aprole, il commissario di governo per il Terzo valico, Iolanda Romano, commenta la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della delibera del Cipe che sancisce la modifica della composizione dell’Osservatorio ambientale e lo spostamento della sede operativa da Roma alla prefettura di Alessandria.

"Si tratta - aggiunge - di una modifica attesa da tempo, che porta uno strumento essenziale come l’Osservatorio ambientale direttamente sul territorio di cui si sta occupando. Questo permetterà di toccare con mano e immediatamente le problematiche relative all’impatto del cantiere sull’ambiente, favorendo analisi e decisioni più prescrittive per il Cociv e più rapide nei temi di risposta”.

L'osservatorio sarà composto da un rappresentante ciascuno del ministero dell'Ambiente (anziché tre), uno del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (anziché due), uno della Regione Piemonte, uno della Regione Liguria, uno della Provincia di Alessandria e uno della Città metropolitana di Genova. A loro si aggiungono, per la prima volta, un rappresentante dell’Istituto superiore di sanità, uno dell’Arpa Liguria e uno dell’Arpa Piemonte.

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Michele Marcolini

Prima giornata in grigio per Michele Marcolini: allenamento e presentazione

Calcio - Grigi

'Adattare i giocatori il meno possibile al modulo'

22 Novembre 2017 alle 20:27

Un esperto o un giovane? Quando si è trattato di scegliere il successore di Cristian Stellini, la ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati