Domenica 20 Ottobre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Calcio - Grigi

L'ultimo passo verso la storia. Da fare tutti insieme

Restiamo a Firenze per provare a riprenderci quella lettera che manca da troppi anni dall'alfabeto dell'Alessandria. Abbiamo pianto, ci siamo stretti forte, c'è chi ha scelto di versare le lacrime da solo,abbracciato da uno stadio enorme dove ci si perde. Nessun senso di smarrimento, però, quando si percorre la strada della passione, quella che non si abbandona  mai, anche quando ci sarebbero i motivi per farlo. Restano a Firenze i Grigi, perché hanno meritato di giocare la finale. Hanno vissuto una semifinale da squadra, squadra vera, squadra ritrovata, squadra che prepara le gare e poi così le interpreta. Quando anche gli avversari lo riconoscono e Gael Genevier,capitano  della Reggiana lo   ammette "dobbiamo essere orgogliosi di noi, perché siamo usciti, a testa alta, contro la formazione più forte", allora significa che l'Alessandria c'è e va a giocarsi la sua  storia. Restiamo a Firenze, allora: i Grigi che sanno giocare anche senza palla, che hanno ritrovato personalità, che  hanno voglia. E hanno, in panchina, l'uomo che  studia la gara, ma sa anche leggerle. L'uomo che ha preso un gruppo di giocatori sottoterra e ha fatto di loro una squadra. Restiamo a Firenze con un pubblico che, alla fine, balla sotto la Fiesole, la danza attesa da 42 anni, quando molti di quelli che cantano e ballano non erano nati, eppure hanno vissuto, nei racconti dei più anziani  e poi direttamente sulla loro pelle, quattro decenni inseguendo un sogno che non è mai stato così vicino. Restiamo a Firenze con il presidente Luca Di Masi, che va sul campo con i suoi ragazzi e li abbraccia uno a uno, e sa che sabato  sul campo del Franchi ci sarà un esercito in maglia grigia per l'ultima battaglia, quella che fa dire che, finalmente, la guerra è vinta. Restiamo a Firenze con questi tifosi da pelle d'oca, anzi torniamo a Firenze, perché mai come questa sera, un viaggio di ritorno è stato più intenso e più bello, anche per la certezza di poter ripartire per il viaggio verso la gloria. Come? Sicuramente in pullman e già di prima mattina si conoscere il numero dei mezzi c he Orgoglio Grigio riuscirà ad avere a disposizione in pochissimo tempo. La quota è sempre 35 euro, gratis i piccoli fino  10anni. Perché, come scrive un  tifoso, "sabato tutta Alessandria deve essere a Firenze". Una città  mai così vicina a trasformare il sogno in realtà. Vale la pena di provare a farlo tutti insieme                                                      

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Maltempo: disagi
e problemi nell'Ovadese

15 Ottobre 2019 ore 13:56
Astuti

Banditi abbattono
le colonnine del Q8

14 Ottobre 2019 ore 12:27
.