Mercoledì 12 Dicembre 2018

Sequestro

Sul furgone 57 chili di marijuana: arrestato

Fermato a Novi dagli agenti impegnati in un posto di controllo

Sul furgone 57 chili di marijuana: arrestato

Agenti della Polizia hanno fermato un furgone sospetto, arrestato l'autista

Sul furgone aveva 57 chili di marijuana: arrestato l'autista, un cittadino albanese, P.X., 26 anni, residente in provincia di Brescia, in regola con il permesso di soggiorno e con piccoli precedenti per reati contro la persona. Il fermo a Novi, e il sequestro del quantitativo ingente di sostanza stupefacente è il frutto  dell'incessante lavoro di prevenzione delle pattuglie della Squadra Mobile di Alessandria. Gli agenti stavano effettuando un posto di controllo vicino al casello dell'autostrada, a Novi, quando hanno notato che il mezzo aveva appena effettuato molti giri, apparentemente senza meta: insospettiti, hanno incominciato a pedinarlo, fermandolo vicino ad una rotonda. Interrogato sui motivi della sua presenza in città, l'uomo ha dato una spiegazione giudicata incoerente, con segni evidenti di insofferenza e nervosismo. Durante  un controllo approfondito al cassone, sono stati stati trovati quattro involucri voluminosi, con forte odore. All'interno, marijuana, avvolta con una pellicola trasparente e sigillata con nastro da pacchi. In un primo momento l'albanese ha ammesso di trasportare lo stupefacente, ma dietro compenso, senza altre indicazioni. Da una prima stima, la marijuana sequestrata avrebbe fruttato circa 400mila euro se rivenduta al dettaglio. L'autista è ora rinchiuso nel carcere 'Cantiello e Gaeta'

LE ULTIME NOTIZIE
socialwood

L'inziativa

Il carcere apre
un nuovo negozio

11 Dicembre 2018 alle 18:02

La falegnameria all'interno del carcere di piazza Don Soria, ad Alessandria, è stata il punto di ...

Tentano una rapina, ma sul posto c'è la Polizia: due arresti

Il capo della squadra mobile, Marco Poggi, e Valentina Ferrareis illustrano l’operazione

Vignole Borbera

Tentano una rapina, ma c'è la Polizia: due arresti

11 Dicembre 2018 alle 07:56

Li hanno pedinati, seguiti, monitorati ventiquattro ore su ventiquattro. Alla fine, quando i due ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati