Calcio - Grigi

"Piacere, Andrea Pastore. Mi manda Beppe Accardi"

Il primo acquisto si presenta. "Questa è la mia occasione". Accordo raggiunto con Ranieri

Andrea Pastore

Andrea Pastore non ha dubbi, "all'Alessandria la mia grande occasione. Devo dimostrarlo in campo"

"Mi chiamo Andrea Pastore, mi manda Beppe Accardi". Uno che, quando parla di Alessandria, si illumina ancora, ricorda gli amici, anche i dettagli di quella stagione culminata con il ritorno in C1. "Una trattativa abbastanza veloce: non sono servite molte parole per trovare l’accordo. Per carattere io sono uno che parla poco e preferisce i fatti, il direttore Sensibile anche, e pure il mio procuratore è molto concreto". Così, libero dalla Virtus Francavilla, l’esterno sinistro di Acquaviva delle Fonti, 23 anni compiuti il giorno in cui i Grigi hanno vinto la semifinale con la Reggiana, non ha avuto esitazioni, anche se, nei primi giorni del mercato, sembrava vicino al Carpi, dove si è accasato Calabro, l’allenatore della sua stagione miglior, a Francavilla. "Il mio campionato migliore, nella squadra rivelazione della Lega Pro: nessuno ci aveva pronosticati fra le protagoniste al sud, girone con molte pretendenti e, invece, non solo abbiamo conquistato i playoff, ma avremmo anche meritato di proseguire il cammino, anche per la qualità del gioco espresso. Per me una annata fondamentale: avevo bisogno di trovare i nuovo i 90 minuti, perché l'anno prima avevo debuttato in B, a Trapabi, con Cosmi, ma una sola presenza, e poi 12 a Forlì. Poca continuità". Perché l’Alessandria ha scelto Pastore? "Per il campionato importante a Francavilla e, anche, per le mie caratteristiche". Esterno sinistro, "ho giocato spesso nel 3-5-2, anche nell’ultimo campionato, ma pure nel 4-4-2. Se dovessi sceglierei, mi vedrei come quinto a sinistra, ma è una decisione che spetta all’allenatore. In campo non mi fermo mai, movimento costruttivo, mi butto dentro, se c’è da battere una punizione non mi tiro indietro, anzi. Segno anche, è vero. E, soprattutto, non vedo l’ora di incominciare". Al raduno, lunedì, ci sarà anche Roberto Ranieri: in queste ore la firma, l'intesa con il jolly di centrocampo c'è, resta da definire la durata del prestito con l'Atalanta. In arrivo anche il 12° e un vice Celjak a destra, due Under. A Bardonecchia le amichevoli saranno il 16, il 19 e il 23 luglio. Sul Piccolo fra poco in edicola le interviste, il mercato, il programma del raduno 

LE ULTIME NOTIZIE
Sta stretto il pari all'Alessandria dei cambiamenti

Stellini ha seguito l'ultimo quarto d'ora in tribuna, dopo l'espulsione, insieme al ds Sensibile

calcio

Grigi: tanti cambiamenti, sta stretto il pari 

24 Settembre 2017 alle 18:44

La scossa c'è stata. Non ancora da 3 punti, e la classifica resta molto povera. Ma l'Alessandria, a ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati