Venerdì 20 Luglio 2018

Calcio - Grigi

Bocalon spinge la Salernitana, Alessandria a testa alta

Marconi risponde a Bocalon. Iocolano ispirato

Alessandria Stellini

Stellini ha avuto indicazioni utili anche dal secondo turno di Tim Cup

Salernitana - Alessandria 2-1
Marcatori: pt 18' Bocalon, 35' Marconi; st 38' Sprocati
Salernitana (4-3-3): Adamonis; Pucino, Tuia, Bernardini, Mantovani; Ricci, Signorelli (12'st Ziro), Odjer; Rosina, Bocalon, Sprocati. A disp.: Iliadis, Alex, Roberto, Adejo, Schiavi, Perico.All.: Bollini
Alessandria (4-4-2): Agazzi; Casasola, Gozzi, Fissore, Pastore (26'st Celjak); Sestu (39'st Nicco), Branca, Cazzola (40'st Ranieri), Iocolano; Fischnaller, Marconi. A disp.:: Pop, Sciacca, Piccolo, Gjura, Marras, Sosa, Gazzi, Rossetti. All.: Stellini
Arbitro: Illuzzi di Molfetta
Assistenti: Fiore e La Notte di Barletta, quarto ufficiale Proietti di Terni
Note: Serata caldissima e umida, terreno in pessime condizioni. Spettatori: 7100. Ammoniti: Iocolano, Mantovani, Fissore, Cazzola, per gioco falloso, Bocalon per proteste. Angoli: 8-2 per la Salernitana.Recupero: pt 0',st 4'

A testa alta. Fuori dalla Tim Cup, ma giocando. Ancora con equilibri da trovare, ma con Iocolano più che ritrovato che se doveva mandare un messaggio alla società sulla sua voglia di vestire il grigio lo ha fatto e anche bene. Certo, serve molto più peso in attacco: questa era non c'era Gonzalez, ma serve un 'Cartero' diverso da quello di Cosenza. E, sicuramente serve un innesto, almeno uno, forse anche due, nonostante l'istinto da gol di Marconi.

LE SQUADRE
Alessandria nella stessa formazione di Cosenza, unica variazione pubblicata Fischnaller al posto di Gonzalez, che sconta la prima di tre giornate di squalifica. In panchina ci sono già sia Gazzi, sia Rossetti, gli ultimi due innesti, e torna Nicco. Nella Salernitana qualche problema di formazione per Alberto Bollimi, che ha out anche Della Rocca. Debutta dall'inizio Bocalon, nel tridente d'attacco, con Rosina e Sprocati
LA PARTITA
Prima fasi d studio, il 4-3-3 dei padroni di casa permette anche all'Alessandria di rinunciare, in fase di possesso, allo schieramento a 4 per proporre ancora Iocolano che taglia dentro e fa viaggiare a sinistra Pastore, che si smarca e va un paio di volta al cross, conquistato da Tuia e Bernardini.Ma dal quarto d'ora sale la pressione dei granata, e al 18' il grande ex della sfida, Riccardo Bocalon, battezza la sua prima volta in granata, con il gol del vantaggio:secondo angolo consecutivo, Sprocati dalla bandierina di destra, sul secondo palo la girata di 'Boca', che prende il tempo ai difensori e di piede infila Agazzi. Al 21' ci prova Sestu, pericoloso, ma senza esito. Al 32' ripartenza dell'Alessandria, Marconi tocca centrale per Fischnaller, conclusione centrale, in due tempi Adamonis. Ma i Grigi non si chiudono, anzi ripartono e provano a confermare la specialità nelle rimonte. E al 35' Iocolano ispira la manovra centralmente, apertura per Sestu, taglio perfetto sul secondo palo, dove c'è Marconi pronto a colpire di testa, con la complicità di Adamonis, che contribuisce ad accompagnare la palla in rete. Al 36' bravo Agazzi a respingere la conclusione di Sprocati. al 40' potrebbe essere raddoppio, sul destro a giro di Sestu, che un difensore alza in angolo. E il finale è di pressing alessandrino, con due angoli ravvicinati, E al 45' Branca ruba alla a Rosina, ancora nella metacampo difensiva, e lancia Fischnaller, conclusione che Adamonis riesce a neutralizzare, tuffandosi sulla sinistra. Prima dello scadere una conclusione di Rosina dai 20 metri sull'esterno rete e una protesta dei granata per un presunto fallo di mano su un tiro di Bocalon, ma l'arbitro fa proseguire.
Le progressioni di Sestu, decisiva quella del pareggio, obbliga Bollini a invertire i due esterni di difesa, spostando Mantovani a destra e Pucino, l'altro ex della gara, a sinistra. Alessandria comunque sempre molto aggressiva, due volte alla conclusione con Branca, ma all'8' l'occasione è di Odjer, con palla che taglia pericolosamente l'area, ma nessuno interviene.Al 12' ci prova di nuovo Bocalon, ma il suo colpo di testa sul taglio di Rosina, è tra le braccia di Agazzi., Minuto 23, recupera palla sestiu che apre direttamente su Iocolano, dalla linea di fondo per Fischnaller, che non riesce a girare sottoporta. Gioca di più l'Alessandria, ma al 38' segna di nuovo la Salernitana: azione che nasce viziata da un fallo di Bocalon a metacampo su Cazzola, una gomitata non rilevata, poi l'ex tocca per Sprocati, che dal limite infila nel sette dove Agazzi non può arrivare.Solo sette minuti per rimontare, ma non bastano e nel recupero Agazzi nega il tris a Rosina: sarebbe stato davvero troppo per una squadra che ha lottato alla pari, nei duelli individuali, soprattutto a centrocampo, è stata superiore, ma deve impegnare di più i portieri avversari.Soprattutto superarli

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati