Giovedì 22 Febbraio 2018

Il caso

Il bullo di Acqui chiede scusa sui social: " Ho fatto una cavolata"

Il bullo di Acqui chiede scusa sui social: " Hofatto una cavolata"

Ha chiesto scusa con un post sulla sua pagina facebook il 17enne di Acqui Terme che, a inizio agosto, aggredì un migrante, postando poi il video sui social insieme ad alcuni amici.

"Ciao a tutti - il suo scritto - penso che saprete tutti chi sono, comunque sono quel ragazzo che ha picchiato quel ragazzo di colore. Prima di tutto volevo chiedere scusa a tutti. So di aver fatto una cavolata e avete tutte le ragioni di avercela con me, però vi giuro che non succederà più perché so di aver fatto un grandissimo errore e vi prometto che non succederà più con nessuno, buon giornata a tutti".

Il minorenne  è stato denunciato per lesioni assieme a un altro giovane.

LE ULTIME NOTIZIE
Cuttica e Borasio a Bruxelles per il Patto dei Sindaci

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l'assessore all'Ambiente, Paolo Borasio, e il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani

Il viaggio

Cuttica e Borasio a Bruxelles
per il Patto dei Sindaci

22 Febbraio 2018 alle 17:51

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e l’assessore all’Ambiente, Paolo Borasio, hanno preso ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati