Venerdì 28 Febbraio 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

La proposta

Case popolari, la Lega Nord dice: ‘Prima gli alessandrini’

Case popolari, la Lega Nord dice: ‘Prima  gli alessandrini’

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco tra Evaldo Pavanello e Riccardo Molinari. A destra, il consigliere regionale della Lega Nord, Alessandro Benvenuto

Il giorno prima dell’annunciato sit-in - che si terrà questa mattina alle 10 - del Movimento per la casa davanti a Palazzo Rosso (il sindaco Cuttica di Revigliasco ha già detto di essere pronto ad accogliere una delegazione di attivisti per parlare di sfratti e occupazioni), la Lega Nord presenta in giunta una proposta di modifica al Regolamento per l’assegnazione delle case popolari: «È giusto - spiega Riccardo Molinari, assessore e segretario nazionale della Lega Nord Piemont - che gli alessandrini, nati qui o comunque residenti da anni, possano godere di un punteggio migliore rispetto agli altri. In che modo? Se il consiglio comunale darà il via libera, chi vive in Alessandria da 5-10 anni avrà un punto in più, chi da 10-15 anni ne avrà tre e cinque, invece, chi lo è da oltre 15. In campagna elettorale, abbiamo chiaramente detto che sulle prestazioni sociali volevamo favorire i cittadini residenti da tempo, data la grave crisi economica che stiamo vivendo: questo è un passo avanti, il primo, per una maggior giustizia sociale». 

Sul 'Piccolo' in edicola tutti gli approfondimenti.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Pozzolo Formigaro

Coronavirus: due casi sospetti trasferiti
agli Infettivi

22 Febbraio 2020 ore 17:04
.