Sabato 25 Maggio 2019

La proposta

Case popolari, la Lega Nord dice: ‘Prima gli alessandrini’

Case popolari, la Lega Nord dice: ‘Prima  gli alessandrini’

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco tra Evaldo Pavanello e Riccardo Molinari. A destra, il consigliere regionale della Lega Nord, Alessandro Benvenuto

Il giorno prima dell’annunciato sit-in - che si terrà questa mattina alle 10 - del Movimento per la casa davanti a Palazzo Rosso (il sindaco Cuttica di Revigliasco ha già detto di essere pronto ad accogliere una delegazione di attivisti per parlare di sfratti e occupazioni), la Lega Nord presenta in giunta una proposta di modifica al Regolamento per l’assegnazione delle case popolari: «È giusto - spiega Riccardo Molinari, assessore e segretario nazionale della Lega Nord Piemont - che gli alessandrini, nati qui o comunque residenti da anni, possano godere di un punteggio migliore rispetto agli altri. In che modo? Se il consiglio comunale darà il via libera, chi vive in Alessandria da 5-10 anni avrà un punto in più, chi da 10-15 anni ne avrà tre e cinque, invece, chi lo è da oltre 15. In campagna elettorale, abbiamo chiaramente detto che sulle prestazioni sociali volevamo favorire i cittadini residenti da tempo, data la grave crisi economica che stiamo vivendo: questo è un passo avanti, il primo, per una maggior giustizia sociale». 

Sul 'Piccolo' in edicola tutti gli approfondimenti.

LE ULTIME NOTIZIE
"Striscia ha sbagliato. Non siamo spacciatori"

La Municipale ai giardini subito dopo il servizio di Striscia la Notizia

La testimonianza

"Striscia ha sbagliato.
Non siamo spacciatori"

24 Maggio 2019 alle 07:56

«Io non sono un delinquente, ma ora tutti lo credono». È la testimonianza di un uomo che è stato ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati