Sabato 18 Novembre 2017

La crisi

M&G, cassa integrazione dal 2 novembre

M&G, cassa integrazione dal 2 novembre

Un anno di cassa integrazione per tutti i dipendenti, con l'obiettivo però di rimettere in sesto la situazione finanziaria in tempi brevi e ripartire con la piena attività: per cui l'auspicio è che le misure di ammortizzatori sociali possano durare meno meno del previsto.

Si tratta di cassa integrazione straordinaria, per la Mossi & Ghisolfi, il gruppo tortonese multinazionale leader nei settori della chimica e dei biocarburanti, e riguarderà ben 227 lavoratori, in tutti gli stabilimenti che hanno sede in Italia, di cui 50 alla Biochemtex di Tortona, che svolge le proprie attività di ricerca nei laboratori del Parco Scientifico e Tecnologico di Rivalta Scrivia. A questi vanno poi aggiunti i 212 presso lo stabilimento per i biocarburanti a Crescentino (Vc) e i 56 della M&G Finanziaria che ha sede ad Assago (Mi).

Venerdì l'azienda ha confermato all'incontro con i sindacati svolto alla sede di Confindustria ad Alessandria le decisioni già informalmente circolate nelle settimane precedenti, collegate ai grossi problemi finanziari per gli investimenti sull'impianto che l'azienda sta costruendo in Texas, i cui costi sono lievitati per varie vicissitudini e ora si riverberano su tutto il gruppo. Ora un prossimo incontro in Regione, il 27 ottobre, per l'attivazione della procedura, che inizierà a decorrere il 2 novembre per 30 dei 50 dipendenti, tra analisti, ricercatori, amministrativi, della sede tortonese. Lunedì mattina assemblea tra i lavoratori per dibattere la situazione.

LE ULTIME NOTIZIE
S’indagherà sulla salute di chi vive in Fraschetta

Il ‘patto’ tra il sindaco Cuttica di Revigliasco, il dg dell’Asl Al Gentili e il dg di Arpa, Robotto

L’indagine

S’indagherà sulla salute
di chi vive in Fraschetta

17 Novembre 2017 alle 11:18

Lo stato di salute di tutti coloro che, tra il 1996 e il 2016, hanno vissuto in Fraschetta - e a ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati