Lunedì 19 Agosto 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

L'idea

Nella sala prelievi, chi aspetta può fare una suonata

Nella sala prelievi, chi aspetta può fare una suonata

Nell’atrio della sala prelievi, al piano interrato dell’ospedale di Alessandria, c’è un pianoforte a disposizione di tutti (foto). Succede più o meno come nelle stazioni ferroviarie delle grandi città. Chi arriva e sa suonare può accomodarsi.

Lo strumento è stato donato dal dottor Fusco e dalla famiglia Taulino «per allietare i pazienti in attesa nelle lunghe mattinate di day hospital». E c’è pure un appello che l’ospedale rivolge a «pianisti, volontari, ragazzi, studenti» che sappiano suonare «e abbia qualche ora da dedicare» a chi s’annoia aspettando.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Ovada

Diga di Molare:
una ferita per tutto l'Ovadese

13 Agosto 2019 ore 09:37
.