Giovedì 19 Aprile 2018

Il viaggio

I nostri centri storici tra crisi e speranze

I nostri centri storici tra crisi e speranze

Scorcio di via Emilia, a Tortona. A marzo, qui, hanno chiuso in 6

A Valenza la situazione è questa: nel centro città la gente non apre un negozio neanche se glielo regalano. Lo spiega al ‘Piccolo’ Franco Stanchi, il presidente di ‘L’oro dal Po al Monferrato’, un’associazione (l’ultima della serie) che cerca di mettere insieme commercianti o, almeno, i sopravvissuti di una categoria che fatica a cavarsela.


A Tortona non si fa eccezione. Questa è una città di confine e quindi anche esposta alla concorrenza non solo della grande distribuzione ma anche delle tradizionalmente più sviluppate realtà lombarde.

Si parlerà anche di ripresa ma a Casale e nel Casalese, per quanto riguarda un settore importante con il commercio, i segni non si vedono.

Ecco, in estrema sintesi la situazione dei centri storici di tre importanti città della provincia. È la prima parte del viaggio del giornale nel mondo del commercio. Con segnali poco incoraggianti, ma speranze.

Sul giornale tutti gli approfondimenti. 

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati