Giovedì 20 Giugno 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Il caso

Petizione 'si vax' lanciata in provincia, già oltre 132 firme

Da una mamma di Terruggia. Un no deciso all'autocertificazione

Vaccini

Lanciata in provincia di Alessandria una petizione 'si vax'

A lanciare la petizione 'si vax' è Roberta Amatelli, mamma di Viola, che vive a Terruggia. Insieme ad altre mamme di bambini immunodepressi: dalla provincia di Alessandria una iniziativa, pubblicata su change.org, che in pochissimo tempo ha già raccolto oltre 132mila firme. La bimba, figlia di Roberta e Rosario, a soli otto mesi è stata sottoposta a trapianto di fegato: ora sta bene, ma le difese immunitarie sono molto basse e patologie come morbillo, varicella o rosolia, dalle quali non può essere protetta, sarebbero, per lei molto rischiose. Fra poche settimane dovrebbe iniziare la scuola materna, ma le novità normative in materia di vaccini, le decisioni della ministra Grillo, e l'autocertificazione, preoccupano, non poco, la famiglie monferrina, come tutte quelle nelle stesse condizioni. Da qui l'idea di raccogliere firme. "Si vuole veramente giocare con la pelle dei nostri bambini? Noi non ci stiamo e non lo permetteremo mai - così è scritto nel testo della petizione - I nostri bambini, come tutti i bambini, hanno diritto a una protezione che un’autocertificazione non offre, perché non esiste nessuna garanzia di controllo, perché non è previsto un termine certo e a scuola si può entrare anche senza, perché le conseguenze di un abuso di questo strumento non sarebbero limitate a chi lo commette e ricadrebbero sugli altri, proprio sui più fragili”.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Alessandria

Donna incinta muore all’ospedale dopo le dimissioni

19 Giugno 2019 ore 10:30
Alessandria

'Tentato omicidio' 
in via della Palazzina

13 Giugno 2019 ore 16:32
.