Venerdì 24 Maggio 2019

Siccità

Il mondo agricolo sorride grazie alla pioggia

Il mondo agricolo sorride grazie alla pioggia

Fiumi in secca prima delle piogge di questi giorni

Le piogge di questi giorni stanno facendo sorridere (finalmente) gli agricoltori: il ritorno dell'acqua ha infatti salvato le campagne dalla siccità dando una mano alle semine primaverili, a rischio dopo un mese di marzo che ha fatto registrare il record negativo del 78% di precipitazioni in meno in Piemonte.

“Le precipitazioni - conferma il presidente di Coldiretti Alessandria, Mauro Bianco - sono importanti per ripristinare le scorte di acqua sulle montagne, negli invasi, nei laghi, nei fiumi e nei terreni, e per lo sviluppo primaverile delle coltivazioni. L’acqua infatti aiuta le semine primaverili di granoturco, soia, girasole, barbabietole, riso e pomodoro, anche se  a preoccupare sono gli ortaggi e le piante da frutto, fiorite in anticipo per le alte temperature”.

Per essere realmente di sollievo, la pioggia deve durare a lungo, cadere in maniera costante e non troppo intensa, mentre i forti temporali, soprattutto con precipitazioni violente, provocano danni. “In particolare a preoccupare è la grandine, l’evento più temuto dagli agricoltori in questo momento, perché i chicchi si abbattono sulle verdure e sui frutteti in fiore e - spiega il direttore di Coldiretti Alessandria, Roberto Rampazzo - spogliano le piante, compromettendo la produzione successiva”.

LE ULTIME NOTIZIE

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati