Venerdì 18 Ottobre 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Il caso

Lo scontro è social tra Giorgia Meloni e il sindaco di Bosco

Gazzaniga: “Frasi sbagliate, ma non si può inneggiare al fascismo”

Lo scontro è social tra Giorgia Meloni e il sindaco di Bosco

BOSCO MARENGO - Un post social del sindaco di Bosco Marengo, Gianfranco Gazzaniga, inerente la manifestazione in piazza a Roma di Lega e FdI, ha scatenato nel weekend la polemica politica.

Persino il presidente di Fratelli d’Italia, la parlamentare Giorgia Meloni, gli ha risposto via Twitter, con un eloquente “il sindaco di Bosco Marengo chiama topi e blatte migliaia di mamme, papà, anziani, giovani scesi in piazza contro il patto della poltrona. Ora ha cancellato il post, ma se avesse dignità si dimetterebbe e chiederebbe scusa. Ecco la considerazione del popolo della sinistra: che schifo!”.

Sindaco Gazzaniga, che è successo? «Ho sbagliato a scrivere quelle cose - risponde - ma, essendo convintamente antifascista, mi riferivo solo ed esclusivamente a quelle persone a cui ho visto fare il saluto romano, inneggiando al fascismo. Era chiaro che le mie non volevano essere frasi rivolte a coloro che la pensano diversamente da me. Anzi, chi mi conosce sa bene la mia democraticità. Per di più, sono stato eletto in un paese a maggioranza centrodestra: sarei un pazzo a pensare determinate cose». 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Il caso

'Last banner',
in libertà Rob...

09 Ottobre 2019 ore 07:00
Ovada

Maltempo: disagi
e problemi nell'Ovadese

15 Ottobre 2019 ore 13:56
.