Domenica 31 Maggio 2020

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

La lettera

"Pace e speranza futura. Di ciò parla l’Apocalisse"

Il vescovo: “Non ci sono cose da fare, ma raccontare di amore con un libro meno conosciuto”

"Pace e speranza futura. Di ciò parla l’Apocalisse"

ALESSANDRIA - Non ci sono vere e proprie indicazioni concrete nella nuova lettera pastorale scritta dal vescovo Guido Gallese e in distribuzione in tutte le parrocchie della Diocesi di Alessandria. Anzi, tra le ultime epistole aperte ai fedeli degli ultimi anni, è proprio quella più «profetica», meno concreta e maggiormente spirituale.

Il tema scelto è già di per sé dirompente: l’Apocalisse, inteso come ultimo libro della Bibbia, «maltrattato dai millenaristi che, con atteggiamento morboso, in questo libro sono andati alla ricerca di quello che non c’è, riducendolo a caricatura di se stessa», commenta per giustificarne la scelta.

L’ispirazione a far chiarezza sull’Apocalisse è arrivata a monsignor Gallese anche durante gli incontri con i giovani: «Come va a finire la Bibbia?», chiedeva loro, in un misto di curiosità e provocazione. «Mi rispondevano nei modi più fantasiosi - racconta - Da Lui muore e poi risorge, alle immagini più bellicose ed escatologiche, includendo una tale quantità di castighi, quasi esclusivamente nei confronti degli empi, in realtà. Ma, alla fine, nessuno lo sapeva».

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'editoriale

I medici e gli infermieri costretti
al silenzio

29 Maggio 2020 ore 08:24
.