Sabato 20 Gennaio 2018

Rugby

Monferrato annulla Capoterra. E l'Under firma l'impresa

In B vendicato il ko dell'andata. La squadra Elite batte Calvisano e sogna

Monferrato Rugby

Monferrato si vendica con Capoterra: successo mai in discussione

Due risultati da incorniciare per il Monferrato Rugby. Il primo lo firma la serie B: dura solo venti minuti la resistenza del Capoterra, poi è dominio assoluto, 30-9, per la franchigia, che vendica così la sconfitta dell'andata, ottiene il bonus e scala la classifica, ora al quarto posto, ad un solo punto da Biella, che è terzo, ma con una gara in meno. Inizio aggressivo degli ospiti, con due punizioni trasformate, punteggio riequilibrato dalla meta di Mokom trasformata da Zucconi. Controsorpasso dei sardi, ancora con un piazzato, ma il loro bottino si ferma a quota 9, mentre i padroni di casa dilagano, prima Perissinotto in meta per il 12-9 all'intervallo e poi, nella ripresa, la punizione di Zucconi, le mete di Dudi e En Naour, trasformata da Zucconi. Nel 30-9 anche il piazzato di Perissinotto. Il secondo capolavoro, che poi è il primo in ordine cronologico, è dell'Under 18 Elite, che batte il forte Calvisano, 16-15 al fotofinish, la meta di Pea e la trasformazione di Domenighini quasi allo scadere per il sorpasso e la vittoria. Il Monferrato corona così un inseguimento durato tutta la gara, i padroni di casa anche sotto 3-15, ma capaci di risalire e vincere in volata. E sognare il secondo posto. Nulla da fare per l'Under 18 territoriale, molto rimaneggiata, che cede al Savona. L'Under 16 Elite stecca la gara che conta di più, Mantova vince e ringrazia, 21-16, il punto potrebbe non bastare per chiudere al quarto posto

LE ULTIME NOTIZIE
Bellomo è tornato in gruppo. Della Rocca? Se sta bene

Nicola Bellomo è tornato a lavorare alla Michelin con il gruppo

calcio - grigi

Bellomo in gruppo: Salerno si allontana

19 Gennaio 2018 alle 18:49

Il permesso di Nicola Bellomo è finito. Iniziato il 2 gennaio, per permettere al trequartista di ...

Preso il boss: era latitante da due anni

Il colonnello Enrico Scandone, al centro, il tenente colonnello Giuseppe Di Fonzo, a destra, e il tenente colonnello Giacomo Tessore

Spinetta Marengo

Preso il boss: era latitante
da due anni

19 Gennaio 2018 alle 11:16

Hanno lavorato duro i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati