Venerdì 24 Novembre 2017

Pallapugno

Araldica Pro Spigno, fatale sempre il 21° gioco

Secondo stop per la formazione acquese, sconfitta (11-10) anche a Mondovì

Merlese Pro Spigno

Ancora ko in volata per Araldica Pro Spigno in casa della Merlese

E' proprio stegato questo inizio di serie A per Araldica Pro Spigno. Fatale, ancora ua volta, il gioco numero 21, quello che potrebbe dare il successo e, invece, tiene Paolo Vacchetto e compagni ancora a 0. A Mondovì nella Mondofood Acqua San Bernardo Merlese non c’è Pettavino, gioca Magnaldi in battuta con il rientrante Rinaldi centrale, nelle file ospiti figlio e padre giocano insieme, perché è  assente per infortunio Amoretti, per un  problema rimediato nella gara con la Clinica Tealdo Scotta Alta Langa e tocca a Giorgio Vacchetto rimettere le fasce. La formazione monregalese si aggiudica il gioco d’apertura, quella ospite ribalta la situazione, portandosi sull’1-3 con due giochi risolti alla caccia unica. Ma la Mondofood Acqua S.Bernardo Merlese non cede e pareggia i conti. Un gioco per parte sino al riposo, 5-5, e in avvio di ripresa, 7-7. Magnaldi continua a crederci in battuta e al ricaccio, ben sostenuto da Rinaldi, mentre Spigno è poco incisivo e troppo falloso. Break dei monregalesi che allungano, 9-7 e poi 10-8. L’Araldica Pro Spigno non si vuole arrendere: riordina le idee, sale a 9 (ai vantaggi dopo il 30-0 iniziale a favore dei padroni di casa) e poi pareggia i conti a 10 (in vantaggio 40-15 Vacchetto e compagni sono raggiunti sul 40 pari, ma si aggiudicano il gioco con due falli in battuta dei monregalesi). Si arriva così al ventunesimo gioco: la Mondofood Acqua S.Bernardo Merlese sbaglia il primo pallone in battuta, ma conquista le altre tre cacce. Caccia ai 30 metri sul 40-15 ‘presa’ da Magnaldi e compagni per l’11-10 finale.

LE ULTIME NOTIZIE
Alessandria Michele Marcolini

Prima giornata in grigio per Michele Marcolini: allenamento e presentazione

Calcio - Grigi

'Adattare i giocatori il meno possibile al modulo'

22 Novembre 2017 alle 20:27

Un esperto o un giovane? Quando si è trattato di scegliere il successore di Cristian Stellini, la ...

I VIDEO

nome_sezione

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati