Sabato 20 Gennaio 2018

BASKET

Novipiù, per fare
l'impresa serve di più

Domani gara 4 al 'PalaFerraris'. Casale deve vincere per pareggiare la serie con la Virtus

Novipiù, per fare l'impresa serve di più

Lo spettacolare "muro rosso" di gara 3 (foto Enzo Conti)

Casale-Virtus il giorno dopo. Casale Virtus il giorno prima di gara 4. La serie è sul 2-1 per le “Vu Nere”.  Una serata speciale, in un contesto bellissimo e in un PalaFerraris “tutto rosso” da conservare negli occhi  e nella memoria. Dispiace solo che un palazzo così bello non abbia potuto festeggiare una vittoria. La Novipiù ha fatto davvero tanto in gara 3. Difficile rimproverare qualcosa alla squadra di coach Marco Ramondino. Ma questo “tanto” non è bastato per vincere. Perché. Perché per battere una squadra forte come la Virtus non basta fare una buona, generosa, partita. Occorre fare una grande partita. Occorre saper sfruttare debolezze, cali e fragilità che nel corso dei 40’ Bologna offre sul piatto della partita ai suoi avversari. Bisogna essere pronti, dopo aver retto l’urto iniziale di una squadra che ha taglia e stazza oltre la media della categoria, a piazzare la stilettata. In questo la Junior ha difettato, restando sempre indietro nel punteggio, senza mai mettere una squadra, scossa nelle sua certezze dopo gara 2, con le spalle al muro. E adesso con le spalle al muro è finita Casale. All’interno di una serie equilibrata la gara 3 è  uno spartiacque di grande importanza strategica e psicologica. La serie ha preso la direzione di Bologna e adesso, riaprirsi una chance di passaggio del turno, è maledettamente complicato. Siamo sicuri che Casale ci proverà. Sorretta dall’emozionante “muro rosso” del suo pubblico e dal suo orgoglio di squadra. Ma serve una partita maiuscola da  parte di tutti. E in questo senso l’entrata nella serie di capitan Niccolò Martinoni (che sta soffrendo maledettamente la fisicità dei suoi avversari di ruolo) può essere una carta importante. Per capire come andrà a finire, ‘PalaFerraris’, domani (domenica) ore 18. Comunque sarà uno spettacolo di pallacanestro.

LE ULTIME NOTIZIE
Preso il boss: era latitante da due anni

Il colonnello Enrico Scandone, al centro, il tenente colonnello Giuseppe Di Fonzo, a destra, e il tenente colonnello Giacomo Tessore

Spinetta Marengo

Preso il boss: era latitante
da due anni

19 Gennaio 2018 alle 11:16

Hanno lavorato duro i carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo del Comando ...

Barlocco è già grigio, Casasola ai saluti

Casasola ai saluti: si allena ancora con i Grigi, ma entro lunedì sarà a Salerno

calcio

Barlocco è già grigio, Casasola ai saluti

18 Gennaio 2018 alle 23:53

Sono passate davvero poche ore, come anticipato ieri su questo sito, per il ritorno ufficiale di ...

I VIDEO

nome_sezione

APPUNTAMENTI

WEB EDICOLA

sfoglia

abbonati