Mercoledì 26 Giugno 2019

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

Il lutto

Ninetto, il mite appassionato che lanciò le stagioni del jazz

Ninetto, il mite appassionato che lanciò le stagioni del jazz

Pier Giorgio Manfredi ne parla al presente, come se il suo amico di sempre ci fosse ancora. Umiltà, bontà, generosità, mitezza, cultura. Sono queste le parole che associa a Ninetto Illario, mancato venerdì dopo una malattia che lo tormentava da qualche tempo. Aveva 84 anni, lascia la moglie Carla e la figlia Claudia. Un’altra figlia, Elisa, se ne andò nel 2017 a soli 46 anni.

I funerali sono stati celebrati ieri nel duomo di Valenza da monsignor Massimo Marasini; la salma è stata tumulata a Castelspina, paese di origine della consorte.

Illario è noto per essere stato, con Manfredi e altri appassionati, fondatore del Jazz club, certamente uno dei più longevi d’Italia. Sorto nel 1954, l’associazione ‘Amici del jazz’ prosegue l’attività ininterrottamente ancor oggi. Illario è stato a lungo presidente e, in seguito, presidente onorario, una carica che, però, non amava troppo.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Capriata d’Orba

Muore schiacciata contro il cancello
dalla propria auto

20 Giugno 2019 ore 08:45
L’inchiesta

Sette medici sotto indagine
per la morte di Ingrid

21 Giugno 2019 ore 13:16
.