Domenica 03 Luglio 2022

GIORNALE DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA DAL 1925

novi ligure

Marenco, dubbi sui conti: «Irragionevole chiedere 1,4 milioni»

Lega e Pd concordi: «La Fondazione Marenco vuole fondi che il Comune di Novi Ligure ha già erogato»

novi-ligure-teatro-romualdo-marenco

NOVI LIGURE — Il bilancio del Comune di Novi Ligure chiude in avanzo di quasi 13,7 milioni di euro, ma l’opposizione chiede di vederci chiaro perché l’avanzo libero, cioè quello effettivamente spendibile, è solo di 1,3 milioni di euro. A pesare sui conti è una questione che si trascina ormai da qualche anno tra amministrazione comunale e Fondazione Marenco. Ma ci sono anche le multe per le violazioni al codice della strada, i cui incassi nel 2021 sono stati di molto inferiori alle aspettative.

L’assessore al Bilancio Edoardo Moncalvo ha illustrato i principali dati del rendiconto 2021 ai consiglieri della seconda Commissione. Le principali voci di incasso sono rappresentate dall’addizionale Irpef (2,8 milioni di euro, in linea con gli altri anni) e dall’Imu (6,5 milioni di euro). «Rispetto alla scorso anno il gettito Imu è in calo di circa 155 mila euro per la riduzione applicata alle attività economiche durante la pandemia», ha chiarito Moncalvo.

Cit, ok al concordato: ora via libera all'ingresso di Trotta Bus

Il tribunale ha ammesso l'azienda di trasporto pubblico di Novi Ligure alla procedura. Si allontana l'ipotesi del fallimento

Nettamente inferiori rispetto al passato, invece, i proventi derivanti dalle sanzioni per violazioni al codice della strada. Al 31 dicembre, ha detto ancora Moncalvo, è entrato in cassa appena il 52 per cento dei 250 mila euro preventivati (negli anni scorsi, la percentuale era tra l’80 e il 95 per cento). Il Pd, con Simone Tedeschi, ha chiesto che si vadano a indagare le ragioni di questa differenza.

C’è poi la questione degli accantonamenti. Il Comune ha messo da parte 402 mila euro per il fondo rischi soccombenze e spese legali, oltre a 2 milioni di euro per le fidejussioni sui mutui (di cui 1,7 milioni per il Movicentro, il parcheggio interrato di piazza della stazione ferroviaria, e 300 mila euro per la piscina coperta).

Tari, centrodestra: «I novesi non hanno pagato un euro di più»

Riunione della commissione Bilancio a Novi Ligure con un esperto del settore. Lega, Fi e Fdi: «Sulla tassa rifiuti avevamo ragione noi»

Messi da parte a titolo precauzionale anche 1,4 milioni di euro che la Fondazione Marenco pretende senza averne titolo, almeno secondo il Comune. Maggioranza e opposizione sono d’accordo: l’ex sindaco Rocchino Muliere ha ricordato che la cifra – arrivata dal ministero della Cultura tramite la società pubblica Arcus – è già stata spesa per il restauro del teatro di via Girardengo, quindi la Fondazione non può chiedere i soldi una seconda volta.

Parrebbe ovvio, ma c’è un cavillo scovato dalla Fondazione che rende tutto più complicato. «È una questione che va avanti da almeno tre anni e va risolta», ha detto Muliere, a cui ha fatto eco il sindaco Gian Paolo Cabella: «Il nuovo consiglio di amministrazione è al lavoro per risolvere la discrepanza nel bilancio».

Rifiuti, passa all'unanimità la mozione-accusa di Dem e M5s

Approvato dal consiglio comunale di Novi Ligure il documento dell'opposizione

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.